Covid: Asp Ragusa, studio su 2.550 sanitari vaccinati

Per comprendere lo sviluppo di anticorpi di classe IgG

(ANSA) - PALERMO, 25 FEB - Uno studio prospettico sui 2.550 sanitari che hanno ricevuto le due dosi vaccinali per comprendere lo sviluppo di anticorpi di classe IgG e il loro livello quantitativo nel tempo. L'iniziativa è dell'Asp di Ragusa, su proposta della direzione sanitaria aziendale, del servizio di patologia clinica e microbiologia e del servizio di prevenzione e protezione dei lavoratori, nell'ambito del programma di sorveglianza attiva del personale sanitario. Gli obiettivi prevedono, oltre all'individuazione degli anticorpi dopo la somministrazione dei vaccini anti Covid-19 anche il monitoraggio dei livelli anticorpali anti-Spike SARS-CoV-2 indotti dalla vaccinazione e il controllo continuo della persistenza dei livelli anticorpali anti-Spike SARS-CoV-2 indotti dalla vaccinazione. Inoltre, la correlazione tra livelli anticorpali e tipo di vaccino utilizzato, la correlazione tra livelli anticorpali ed eventuale insorgenza dell'infezione.
    Infine, l'individuazione di eventuali soggetti 'non responders' alla vaccinazione. A ciascuno dei partecipanti allo studio verranno eseguiti quattro prelievi di sangue finalizzati al dosaggio quantitativo degli anticorpi di classe IgG: a 30 giorni, a 90, a 180 e a un anno dalla vaccinazione. Il dosaggio quantitativo sarà eseguito dai laboratori analisi degli ospedali "Giovanni Paolo II" di Ragusa, "Maggiore" di Modica e "R.
    Guzzardi" di Vittoria. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie