Falcucci, dl sisma tutto sbagliato

'Vogliono curare con aspirina chi è in fin di vita'

(ANSA) - CASTELSANTANGELO SUL NERA (MACERATA), 14 NOV - "Il decreto sul terremoto è tutto sbagliato, qui vogliono curare con l'aspirina anche chi è in fin di vita". Lo dice all'ANSA il sindaco di Castelsantangelo sul Nera Mauro Falcucci, commentando il dl sul sisma per il Centro Italia. "Come ho avuto modo di dire alla Commissione - spiega - l'impianto legislativo è completamente errato perché, facendo l'esempio dei pazienti in ospedale, prevede di curare sia il raffreddato che quello moribondo con la stessa medicina che, stando agli strumenti messi in campo, non è che una aspirina". Falcucci, che si definisce un sindaco "civico", chiede al governo di "osare", magari differenziando norme e interventi nel cratere in base all'entità dei danni: quelli nella fascia da Amatrice a Camerino, passando per Arquata del Tronto, Norcia, Castelsantangelo sul Nera, Ussita, Visso e gli altri borghi a ridosso dell'Appennino rasi praticamente al suolo "non possono essere paragonati ai paesi danneggiati, ma lontani decine di km dagli epicentri".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA