Boeri, sequestro centro Norcia? Equivoci

Architetto a Castelsantangelo, "spero chiarimento al più presto"

(ANSA) - CASTELSANTANGELO SUL NERA (MACERATA), 18 DIC - Il sequestro della magistratura del Centro polivalente "Norcia 4.0", noto come "PalaBoeri", per l'arch. Stefano Boeri che l'ha realizzato si tratta di "una serie di equivoci che spero vengano chiariti al più presto". Lo ha detto lui stesso all'ANSA a margine della firma del protocollo per ricostruire Castelsantangelo sul Nera, borgo marchigiano distrutto dal sisma. "Anche quando si lavora in emergenza - ha aggiunto - si può costruire con qualità e velocemente, anche per il fatto che sappiamo bene come un'emergenza, in questo Paese, dura molti anni". Il centro polivalente di Norcia è finito al centro dell'inchiesta giudiziaria della Procura di Spoleto nel marzo 2018, con il sequestro della struttura realizzata con fondi raccolti da Corriere della Sera e TgLa7. Erano stati iscritti tra gli indagati Boeri e il sindaco della città di San Benedetto, Nicola Alemanno. Devono rispondere tra i reati, anche di falso in atto pubblico, abuso edilizio e deturpamento di bellezze naturali.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie