• Venezia, nel decreto 20 milioni per far fronte ai primi soccorsi. Allerta rosso in alcuni settori del Veneto

Venezia, nel decreto 20 milioni per far fronte ai primi soccorsi. Allerta rosso in alcuni settori del Veneto

Via libera del Consiglio dei ministri. Scuole chiuse nel Comune e a Pellestrina

A Venezia dopo la grande paura ora si contano i danni e mentre si moltiplica la solidarietà verso la città colpita il governo adotta un decreto con un impegno a 360 gradi per affrontare l'emergenza. 

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera, alla dichiarazione dello stato d'emergenza per le aree del Veneto colpite dal maltempo. Per Venezia è stato disposto lo stanziamento di 20 milioni di euro per far fronte ai primi interventi. 

Ok anche allo stato di emergenza per Alessandria, colpita dal maltempo a ottobre, 17 milioni stanziati. "Oggi - ha detto Conte - ho voluto sentire anche il sindaco di Matera per avere aggiornamenti. Dal Governo massima attenzione a tutte le comunità interessate dagli eventi meteorologici di questi giorni".

 "Con il Cdm di oggi - ha detto in mattinata il premier Giuseppe Conte - adotteremo il decreto che dichiara lo stato di emergenza per Venezia: ci è stato chiesto dal presidente della Regione". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte al termine della riunione in Prefettura a Venezia con il ministro dei Trasporti Paola De Micheli, il Governatore Luca Zaia e il sindaco Luigi Brugnaro. "Questo ci consentirà - ha spiegato - di varare già le prima dotazioni finanziarie per quanto riguarda le spese di primo soccorso volte a ripristinare le funzionalità dei servizi". Il premier ha parlato, per questa prima fase, di 5 mila euro per i privati e 20 mila per gli esercenti. In un secondo momento si valuterà risarcimento per i danni più gravi in seguito a singole istruttorie.

Intanto il Comune ha deciso che anche oggi l'attività scolastica degli istituti di ogni ordine e grado sarà sospesa. La misura coinvolgerà gli istituti del centro storico, delle isole, del Lido e di Pellestrina.

"Sarà Elisabetta Spitz" , ex direttore dell'Agenzia del Demanio, il super commissario per il Mose. Lo conferma a Radio Capital la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli.

Allerta rossa per oggi in alcuni settori del Veneto e arancione sulla provincia autonoma di Bolzano, su parte del Friuli Venezia Giulia e su gran parte dei territori di Veneto, Liguria e Toscana. E' quanto prevede il nuovo bollettino della Protezione Civile. Valutata, infine, allerta gialla su Lazio, Abruzzo, Marche, Umbria, Molise, su gran parte dell'Emilia-Romagna, su parte della Lombardia e sui settori rimanenti di Friuli Venezia Giulia, Toscana, Veneto e Liguria.

Il Mose "deve essere realizzato, non manca praticamente nulla, bisogna farlo immediatamente. Purtroppo ha giocato il comportamento dei signori dei Cinque Stelle, soprattutto dal precedente ministro delle infrastrutture con la sua contrarietà di base contro qualsiasi opera pubblica", ha detto il leder di Forza Italia Silvio Berlusconi in visita nella città lagunare.

Il sindaco di Venezia Brugnaro ai microfoni di Tagadà (VIDEO): "Chiesto lo stato di crisi. Servono risorse importanti. Necessario finire il Mose, l'acqua non si ferma con le mani o con i discorsi".

IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI BRUGNARO

  

L'acqua alta record a Venezia, livello piu' alto dall'alluvione del 1966

Il Mose a che punto è? (LA SCHEDA)

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA