Calabresi: 'Altre Storie la mia nuova sfida'

Progetto tra newsletter e sito gratis, presto i podcast

"Non ci saranno editoriali, solo racconti di persone e recensioni: è un modo diverso, più approfondito di spiegare il contesto di un evento, è un esperimento, vediamo se i lettori apprezzeranno". Nasce "Altre Storie", il nuovo progetto editoriale di Mario Calabresi, già direttore de La Stampa e La Repubblica. Da oggi parte il primo numero della newsletter, gratuita, che ha già 20mila iscritti: basta iscriversi e arriverà ogni venerdì alle 7.30 attraverso la mail personale. L'altro elemento che dà vita all'ultima scommessa del giornalista è il sito web www.mariocalabresi.com, dove racconti e recensioni prendono il colore dei disegni di Olimpia Zagnoli.

Perché una newsletter? "Perché mi piace sperimentare, l'ho sempre fatto anche quando ero nei quotidiani", dice Calabresi all'ANSA. Il giornalista e scrittore (il suo ultimo libro è La mattina dopo, Mondadori ndr) fa un ragionamento: "Perché la ritrovi. Perché la leggi quando vuoi. Perché la si può curare nei dettagli. Perché è un appuntamento fisso. Perché è antica e moderna. Ho deciso di fare una newsletter perché mi somiglia e serve a raccontare le storie che mi stanno più a cuore, come faccio con i mie libri". Calabresi aggiunge: "Le storie mi sono arrivate dalle persone che mi hanno cercato, che hanno voluto condividere qualcosa con me".

Avrà un riscontro concreto? "Non lo so, vediamo come evolve, ho tante persone che mi scrivono anche sui social. Comunque il progetto si amplierà: lancerò a fine marzo una serie in podcast e la integrerò con la newsletter", risponde. C'è una domanda che viene fatta in Altre storie, che rimanda anche sul profilo social sia Twitter che Instagram, posta prima che partisse ufficialmente la piattaforma: "Preferisci passato o futuro?". "Il risultato - spiega - è 50 e 50, con una leggera prevalenza del passato, sono andato a controllare oggi. Questo è significativo di tanto, della paura di quello che viene dopo. Io stesso nei miei libri ho parlato molto del passato, ma per guardare al futuro e comprendere il presente"

In Altre Storie di questa settimana Calabresi racconta la vicenda di Federica oncologa, di Assunta che cerca giustizia, di Silvana che tiene accesi i riflettori: le tre donne intervistate a Casale Monferrato, dove c'era la fabbrica Eternit e dove oggi si muore ancora, e di più, di amianto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie