Ad Ava DuVernay il premio Gish per le arti

La regista di "Selma" onorata dopo Bergman, Redford e Spike Lee

(ANSA) - NEW YORK, 06 AGO - Va ad Ava DuVernay il Dorothy and Lillian Gish Prize 2020, un assegno da 250 mila dollari che rappresenta uno dei riconoscimenti più importanti nel mondo delle arti. La cineasta di "Selma", scelta tra una rosa di sessanta finalisti, è la quarta regista dopo Ingmar Bergman, Robert Redford e Spike Lee a ricevere il premio.
    Istituito nel 1994 e arrivato alla 27/a edizione, il Gish Prize prende il nome dalle sorelle Gish, attrici dell'epoca d'oro di Hollywood, che alla morte hanno lasciato ampi fondi in progetti filantropici per le arti. E' stato assegnato in passato, tra gli altri, agli architetti Maya Lin e Frank Gehry, al direttore d'orchestra Gustavo Dudamel, al coreografo Merce Cunningham, agli scrittori Arthur Miller e Isabel Allende e a Bob Dylan prima che fosse insignito del premio Nobel. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie