Altaroma: trionfo di stampe e leggende russe da Roi du Lac

Abiti in seta con figure mitiche tratte da Puskin

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - Uccelli di fuoco, cavalli e cavalieri magici, matrioske, giostre e fiori fantasiosi, tutte le figure leggendarie tratte dal mondo poetico di Aleksandr Puskin e gli archetipi delle illustrazioni di Bibilin, portano nel mondo colorato e fantastico delle fiabe russe, con il marchio Roi du Lac, disegnato e realizzato dallo stilista italo-scozzese Marco Kinloch, nato a Castelfranco Veneto, da madre italiana e padre nato in Scozia, e da sua moglie, l'italianissima Antea Brugnoni.
    In pedana con Altaroma, nella ex caserma Guido Reni, è il trionfo degli stampati su seta e jacquard, in un mix di colori e fantasie che riportano in un mondo magico e misterioso. Eppure le linee classiche di camicie e chemisier, il taglio sartoriale di giacche e pantaloni, hanno reso chiaro immediatamente che si era di fronte a creatività e artigianalità, indiscutibili in una collezione dove l'attenzione è stata posta sui dettagli di ogni singolo capo, dalla scelta di fodere e bottoni.
    La palette cromatica varia dai toni caldi del marrone, chiaro richiamo alla terra, al rosso vivo, fino alle diverse sfumature di blu e azzurro, dal navy al carta da zucchero, colore identificativo del marchio e ricorrente nelle illustrazioni fiabesche. Ogni tessuto della collezione è stato realizzato in Italia: jacquard e stampe su seta a Como, ricami in Puglia, cachemire a Biella, fodere in Piemonte. Tra i pezzi forti della collezione gli abiti in paillette ricamati a a mano: 54 ore per i disegni, 36 ore di ricamo ininterrotto a macchina, 9 milioni di punti, 2,5 milioni di paillette per soli 3,87 metri di tessuto. I capi sono tagliati e finiti a mano nel laboratorio del marchio vicino Cremona. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie