Covid: Confesercenti, persi redditi per 1.650euro a famiglia

De Luise, ancora in attesa ultimi ristori, sconcerto e sfiducia

(ANSA) - ROMA, 27 FEB - "La pandemia impoverisce gli italiani avverte Confesercenti, che stima: "Ad un anno dallo scoppio della crisi pandemica, alle famiglie italiane sono venuti a mancare in media, e nonostante i numerosi ristori, 1.650 euro di redditi. E le prospettive di recupero sono lente e dipendenti dagli esiti della campagna vaccinale, attualmente in ritardo sugli obiettivi fissati: continuando così, a fine 2021, il reddito medio delle famiglie sarà ancora 512 euro inferiore ai livelli pre-crisi".
    Ed è una crisi, evidenzia la presidente di Confesercenti Patrizia De Luise, che "non ha colpito tutti allo stesso modo: l'impatto, come i dati sui redditi dimostrano, si è concentrato quasi completamente sui lavoratori autonomi e sui loro dipendenti, con perdite decisamente superiori ai ristori diretti elargiti fino ad ora"; e questo anche "perché l'ultima tranche dei sostegni ancora non si è materializzata, ad oltre 60 giorni dall'annuncio. Una situazione incredibile ed inaccettabile, che crea sconcerto e sfiducia negli imprenditori e nei loro dipendenti e che blocca qualsiasi prospettiva di ripresa".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie