COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale di Business Wire

MagicStay lancia un nuovo programma fedeltà

Business Wire

MagicStay, il primo sito di prenotazioni di appartamenti dedicato alla mobilità e ai viaggi aziendali, lancia il nuovo programma Magic Loyalty Card per premiare la fedeltà dei propri ospiti. MagicStay è il primo sito francese dedicato alle prenotazioni di alloggi alternativi, creato per soddisfare le esigenze di chi viaggia per affari (obbligo di diligenza, protezione dati, politica di viaggi…) e disponibile per tutti quanti desiderino viaggiare con tranquillità. La piattaforma offre oltre 200.000 studi, appartamenti e case in più di 90 paesi.

Raccolta punti per ogni euro speso:

Quando si effettua una prenotazione su MagicStay, per ogni euro speso, i clienti riceveranno un punto fedeltà. Realizzato per semplificare e personalizzare l'esperienza clienti, il programma consente ai viaggiatori di spendere i punti raccolti come desiderano: sconti su future prenotazioni, regali o donazioni a enti di beneficenza. Ogni cliente sarà in grado di visualizzare i punti fedeltà nel proprio spazio personale su www.magicstay.com e trasformarli in qualsiasi momento. Questo programma fedeltà è ideato per viaggiatori, assistenti e agenzie di viaggio. Per ogni prenotazione, il cliente sarà in grado di utilizzare i propri punti fedeltà o donarli alla carta fedeltà di colleghi o familiari.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contatto per la stampa di MagicStay:
Fabienne Frédal (AB3C)
Tel: +33 (0)1 53 30 74 07 - fabienne@ab3c.com

Seguiteci su:
Facebook: https://www.facebook.com/magicstay/
Twitter: https://twitter.com/MagicStay_com
LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/magicstay/

Permalink: http://www.businesswire.com/news/home/20190121005409/it

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia


Vai al sito: Who's Who