Facebook: respinge richiesta dem Usa di sospendere Libra

Ocasio l'attacca, criptovaluta è come "script" ed è illegale

(ANSA) - NEW YORK, 17 LUG - Facebook respinge la richiesta di un deputato democratico di sospendere i suoi piani per il lancio di Libra. Una richiesta avanzata durante la seconda giornata di audizioni in Congresso sulla criptovaluta del social network. Impegnandosi a introdurre Libra solo dopo aver ricevuto tutte le necessarie autorizzazioni, Facebook - con David Marcus, il responsabile del progetto Libra - non si dice d'accordo a fermare la sua iniziativa o a lanciarla prima tramite un progetto pilota. Ad attaccare Facebook alla Camera è anche Alexandria Ocasio-Cortez, la deputata democratica star nel mirino di Donald Trump. Facendo riferimento a quanto detto in precedenza da Marcus, che si è detto più che disponibile a essere pagato in LIbra, Ocasio-Cortez gli chiede: "C'è un termine per descrivere i pagamenti in valute controllate da aziende. Conosce il termine?". Marcus risponde candidamente: "no". Una risposta che concede a Ocasio-Cortez di attaccarlo: il termine è "script" e veniva usato dai "colossi del carbone degli Appalachi per controllare i loro dipendenti controllando i loro soldi". Si tratta di una forma di pagamento ora illegale.(ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who