Startup: tengono gli investimenti, quasi 700 milioni in 2020

Satolli (StartupItalia), molti hanno saputo cogliere opportunità

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Le start up e le imprese innovative nell'Italia del Covid non si sono fermate. Gli investimenti hanno raggiunto 691 milioni di euro, al 5 dicembre 2020, poco al di sotto dei 723 milioni dell'intero 2020. Il rapporto di StartupItalia presentato all'evento #Sios20 'It's all about digital' parla di "bilancio positivo" nel contesto della crisi del Covide e racconta le startup come "realiste, pragmatiche e capaci di ballare da sole".
    Le operazioni di crowdfunding sono state 168 per un totale di 80 milioni di euro e il numero di start-up è cresciuto di 1438 unità fino a 12.068, il 3,3% di tutte le società di capitali di recente costituzione (dati del Ministero dello Sviluppo Economico).
    L'indagine indica che "quasi nessuno ha smesso di lavorare: molti hanno proseguito come se niente fosse (38,1%), altri hanno dovuto adattare la routine (49,5%). A fermarsi, solo il 12,4%".
    Anche se oltre 7 su dieci si sono sentiti non supportati o non del tutto.
    "Il 2020 è un anno importante, da una parte tragico e dall'altra denso di opportunità: molte le imprese innovative che hanno saputo cogliere, inventando e re-inventando modelli di business, prodotti e servizi che hanno saputo adeguarsi a una crisi mondiale", afferma il ceo di StartupItalia, Filippo Satolli, presentando "StartupItalia Alliance", il progetto che vede "l'unione di App, piattaforme, tecnologie e servizi a supporto del sistema innovazione e della trasformazione digitale delle aziende", (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      BANCA IFIS
      Vai alla rubrica: PMI

      Ultima ora




      Modifica consenso Cookie