Casa: Istat, ancora sotto del 16,3% rispetto ai prezzi 2010

Pesano vecchie costruzioni (-22,9%), segno più per nuove (+1,7%)

(ANSA) - ROMA, 19 DIC - I prezzi delle case in Italia mostrano un primo segnale di risveglio ma la strada da fare è ancora lunga. E' quanto emerge della rilevazione dell'Istat. Nel report su trimestre che va da luglio a settembre si spiega infatti come rispetto alla media del 2010, primo anno per il quale è disponibile la serie storica, i prezzi delle abitazioni siano diminuiti del 16,3%, "a causa esclusivamente alle abitazioni esistenti i cui prezzi sono diminuiti del 22,9% mentre per quelli delle abitazioni nuove si registra complessivamente un aumento dell'1,7%". Quindi a trascinare in basso le quotazioni sono le costruzioni del passato. La 'vernice fresca' invece mostra il segno più. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie