Immobiliare: mutui battono lockdown, cresce importo medio

Dati Mutui.it, in primi 9 mesi richieste tengono rispetto a 2019

(ANSA) - MILANO, 30 SET - Nonostante le frenate del mercato immobiliare legate al periodo del lockdown, la richiesta di mutui è rimasta complessivamente solida nei primi 9 mesi del 2020 e anzi, secondo i dati dell'osservatorio Facile.it e Mutui.it su un campione di oltre 133.000 domande di finanziamento, da gennaio a settembre l'importo medio erogato dalle banche ai mutuatari è cresciuto del 5,8%, arrivando a una media 136.630 euro.
    Secondo un comunicato dell'osservatorio, un aiuto concreto è arrivato dal mercato e dagli indici internazionali: a partire da maggio i tassi proposti dalle banche alla clientela finale, soprattutto quelli fissi, hanno ripreso a scendere, stabilizzandosi a settembre su livelli ancor più bassi rispetto a inizio anno. Sottoscrivere oggi un mutuo a tasso fisso da 126.000 euro con LTV al 70% e piano di restituzione di 25 anni costerebbe circa 6.000 euro in meno rispetto a inizio 2020.
    Il calo rilevante dei tassi fissi ha portato la quasi totalità di chi ha presentato domanda di finanziamento tra gennaio e settembre (97%) a scegliere questa tipologia di mutuo; era l'87% lo scorso anno. In aumento anche il peso percentuale delle surroghe: più di 1 richiesta su 3 (36%) presentata nel periodo analizzato è stata destinata alla surroga, valore in aumento rispetto allo scorso anno quando la percentuale era pari al 22%.
    (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



    Modifica consenso Cookie