Covid: record morti in Brasile, 'panelacos' contro Bolsonaro

Proteste a suon di pentole in varie città per criticare governo

(ANSA) - ROMA, 04 MAR - Diverse città del Brasile hanno registrato la notte scorsa proteste a suon di pentole (i cosiddetti 'panelacos') contro il presidente Jair Bolsonaro: lo rendono noto i media locali, secondo cui le proteste criticavano le azioni del governo nella lotta alla pandemia di coronavirus.
    Oltre a battere sulle pentole da finestre e balconi, i manifestanti hanno anche gridato 'Fuori Bolsonaro'.
    Secondo testimonianze e video pubblicati sui social, i 'panelacos' si sono svolti, tra le altre, nelle capitali di San Paolo, Porto Alegre, Brasilia, Salvador e Rio de Janeiro. Le proteste contro il capo dello Stato si sono svolte nel giorno in cui il Brasile ha battuto il record di morti per Covid-19 in un solo giorno. Secondo il ministero della Salute, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.840 nuovi decessi, elevando a quasi 260mila il bilancio complessivo delle vittime. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie