ANSAcom

Il filosofo Pievani svela l'imperfezione

L'accademico a Cagliari il 21 novembre per Skillellé

CAGLIARI ANSAcom

E' dedicato al tema dell'imperfezione come motore dell'evoluzione il nuovo incontro organizzato da Skillellé - I libri aiutano a leggere il mondo.
Esplorazione affascinante e impietosa dei meccanismi attraverso cui funzionano i processi evolutivi, a partire da quelli che hanno interessato la specie umana. Protagonista della lectio, lo scrittore e filosofo della scienza Telmo Pievani, presidente della Società italiana di Biologia evoluzionistica e titolare della prima cattedra italiana di Filosofia delle Scienze Biologiche all'Università di Padova.
L'incontro, in programma il 21 novembre alle 20 al Ghetto di Cagliari, proverà a indagare non solo il percorso evolutivo dell'uomo, ma anche i meccanismi di quel numero incalcolabile di variabili che hanno determinato ciò che oggi siamo, generando l'occasione preziosa di rivolgere lo sguardo a paesaggi di assoluta complessità che da sempre attirano lo sguardo umano.
Ricercatore dalle straordinarie doti comunicative e di raffinata sensibilità nella lettura dell'attualità, gli studi di Pievani intercettano il campo della scienza evoluzionistica, portata con semplicità ed efficacia all'attenzione dei giovani studenti delle scuole primarie così come ai tavoli dei convegni internazionali, diventando strumento di disarmante lettura del presente e di riflessione critica sulle derive razziste e discriminatorie che caratterizzano con crescente evidenza i contesti sociali in cui viviamo.
Il suo recente libro "Imperfezione-Una storia naturale" (Raffaello Cortina Editore, 2019), costituisce un'esplicita e salvifica provocazione rispetto alla tenace idea dell'essere umano inteso quale esito di un processo evolutivo tendente virtualmente alla perfezione. La storia naturale racconta con spietata evidenza quanto il nostro viaggio nel tempo sia stato e tutt'ora sia un continuo aggiustamento di inadeguatezze, un lavoro costante a riparare imperfezioni e compensare limiti.

In collaborazione con:
FONDAZIONE SARDEGNA FILM COMMISSION

Archiviato in