ANSAcom

Poste: Decaro, difendere piccoli comuni è difendere il Paese

Azienda ha mantenuto la promessa di non chiudere nessun ufficio

ROMA ANSAcom

"Per noi difendere i piccoli comuni significa difendere il paese". Così il sindaco di Bari e presidente dell'Anci, Antonio Decaro, intervenendo all'evento di Poste Italiane dal titolo Sindaci d'Italia dove ha fatto appello al governo sulle esigenze dei sindaci dei comuni con meno di 5.000 abitanti fra cui la necessità di avere dei segretari generali, una riduzione della burocrazia e l'inserimento di un'indennità di 1.500 euro. Sui rapporti fra i sindaci dei piccoli comuni e Poste Italiane "mi fa piacere vedervi tutti insieme per in nome di una rinnovata sintonia con Poste - ha aggiunto Decaro - l'ufficio postale di un comune con meno di cinquemila abitanti non è solo un ufficio che offre un servizio ma un luogo di incontro e socializzazione, un presidio di umanità, un presidio dello Stato. Oggi ringrazio, a nome di tutti i sindaci, Poste perché aveva preso un impegno e lo ha mantenuto". Il presidente dell'Anci si riferisce alla promessa di Poste, di un anno fa, di non chiudere nessun ufficio postale dei piccoli centri: "cosi è stato, si tratta di una vittoria dei sindaci che va rivendicata con i cittadini", ha aggiunto. Misure come questa, ha concluso Decaro, "contribuiscono a creare le condizioni per resistere allo spopolamento dei piccoli centri che se non viene contrastato diventerà una valanga che ci abbatterà tutti".

In collaborazione con:
Poste Italiane

Archiviato in