Cronaca
  1. ANSA.it
  2. Cronaca
  3. Protagonisti
  4. Zaluzhnyi, il generale di ferro di Kiev

Zaluzhnyi, il generale di ferro di Kiev

E' lui che guida la resistenza ucraina contro l'offensiva di Mosca

All'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina nessuno, da Washington a Bruxelles, avrebbe scommesso sul successo dell'esercito di Kiev. Nessuno tranne Valeriy Zaluzhnyi, il comandante in capo delle forze armate ucraine, che da 4 mesi sta guidando la loro straordinaria resistenza alla brutale offensiva di Mosca.
Lo stratega dietro tutti i successi militari di Kiev ha 48 anni ed è stato nominato nel suo attuale ruolo dal presidente Volodymyr Zelensky a luglio dell'anno scorso per svecchiare le forze armate dell'Ucraina. "Bisogna allontanarsi dalla guerra per mappe, dalle battaglie in stile....1943", aveva dichiarato Zaluzhnyi in un'intervista di due anni fa. Ironia della sorte, il generale sta combattendo un nemico che sembra uscito invece dalla Seconda guerra mondiale.
Nato in una famiglia di militari, infanzia nella città della
madre Chernihiv, da piccolo sognava di diventare anche solo un
soldato semplice e oggi è il 'generale di ferro' o 'l'indistruttibile', come lo chiamano in patria dove lo considerano già un eroe. Zaluzhnyi incarna una generazione di militari che si sta preparando alla guerra totale contro la Russia dal 2014. Quelli che si sono fatti le ossa per otto anni nel Donbass e, quando non erano al fronte, sono andati ad addestrarsi in Europa con le forze della Nato.
Zaluzhnyi non ama le luci della ribalta internazionale che ha lasciato sin dall'inizio della guerra al presidente Zelensky. Quasi nessuna intervista da febbraio, pochissime apparizioni pubbliche, comunica solo con i post sul suo account Facebook. Alcuni sono sono brevi aggiornamenti operativi, altri sono messaggi di ringraziamento a medici, truppe e popolo ucraino.
L'ultimo post è del 3 aprile e riferisce della sua telefonata con il capo dello stato maggiore congiunto Usa, Mark Milley. Al generale statunitense il comandante ucraino ha espresso la gratitudine di Kiev per il sostegno ma ha ribadito la richiesta un maggiore appoggio militare.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA



Modifica consenso Cookie