Speciale Cdm Sci: Ancora un podio azzurro, Delago 2/a in SuperG

23enne gardenese protagonista in Canada. Uomini, vince Ford

Redazione ANSA

Sabato la romana Francesca Marsaglia terza in discesa e oggi la giovane gardenese Nicol Delago seconda in superG. Così ci hanno pensato le atlete che non ti aspetti a salvare l'onore azzurro nella trasferta canadese di Lake Louise in cui l'attesissima Sofia Goggia non è' riuscita a far meglio del sesto posto conquistato nella discesa di venerdi'. E' la conferma di quel che gia' si sapeva: le ragazze jet azzurre sono una vera e competitiva squadra.

Nicole in 1.20.35 e' infatti arrivata buona 2/a nel superG di Coppa del mondo a Louise. La gardenese, 23 anni, e' scesa con il pettorale 31, quando la gara pareva ormai decisa. Per lei è il secondo podio , ancora una piazza d'onore, dopo quello conquistato l'anno scorso nella discesa di val Gardena quando si fece conoscere come grande talento emergente.'' E' strano lo sci. Qui puntavo alle discese e cosi' in superG sono scesa in scioltezza, libera da pensieri. E ho trovato l'ultimo pezzo di pista con la scorrevolezza che mi piace'', ha spiegato l'azzurra.

Il superG e' stato vinto dalla tedesca Viktoria Rebensburg In 1.20.00. Per la bavarese, 30 anni, e' la 18 /a vittoria in carriera a cui si aggiunge un primo posto in una gara a squadre. Terza la svizzera Corinne Suter in 1.20.42. Per l'Italia In questo superG c'è stato anche il settimo posto di Federica Brignone, in 1.21.07, mentre Sofia Goggia ha finito imprecando la sua breve prova, pregiudicata dalla troppa foga quando invece serviva un filo di prudenza. E' finita fuori per un errore dopo 30 secondi di gara: un salto di porta in una curva in pendenza a sinistra con successiva porta a destra ravvicinata, un passaggio difficile che aveva gia' messo in difficoltà' molte e atlete e per questo ben segnalato dagli allenatori.

Le altre azzurre in classifica sono poi Elena Curtoni 16/a in 1.21.45, Francesca Marsaglia 18/a in 1.21.59 e Nadia Delago, sorella di Nicol, 27/a in 1.22.24. Invece niente gloria per la squadra maschile italiana anche nel gigante di Beaver Creek sotto un bella nevicata e disturbato dalla nebbia nella prima manche. Fuori Manfred Moelgg gia' nella prima manche e Domink Paris non classificato per la seconda, miglior azzurro e' stato così' il trentino luca de Aliprandini ma solo 14/o in 2.34.25. Poi, fuori nella seconda manche anche Riccardo Tonetti, c'è' solo Il giovane Hannes Zingerle 27/o in 2.35.86. La gara e' stata vinta dallo statunitense dell'Oregon Tommy Ford in 2.31.25. Per lui, davvero la gara della vita, a 30 anni e' stata la prima vittoria ma anche il primo podio. Con lui sul podio i norvegesi Henrik Kristoffersen in 2.32.05 e Kristian Nestvold-Haugen in 2.32.48 La coppa del mondo torna ora in Europa. Le ragazze in svizzera, a St. Moritz: sabato prossimo superG e domenica slalom parallelo. Gli uomini i n Val d'Iseer, Francia: sabato gigante e domenica slalom speciale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA