Nba, Sixers piegati da covid in notte di LaMelo Ball

Pandemia decima Philadelphia. Il 19enne fa record tripla doppia

Otto partite nel turno di questa notte in Nba, con due record. Quello del 19enne LaMelo Ball degli Hornets il più giovane di sempre a firmare una tripla doppia in Nba. Il fratellino del più noto Lonzo Ball, che gioca nei Pelicans, ha firmato 22 punti, 12 rimbalzi e 11 assist, nella vittoria di Charlotte contro Atlanta per 113-105. Per gli Hawks, ancora senza Gallinari in campo, è il quarto ko di fila.
    L'altro record, diciamo così, della nottata, è quello di Philadelphia che si è presentata in campo con soli sette giocatori a causa del covid, che ha messo fuori uso o in isolamento tutto il resto della sua rosa. Così rimaneggiati e senza una vera disponibilità di alternative in campo, i Sixers, rivelazione dell'anno e comunque sempre al comando a est, si sono battuti come leoni ma alla fine hanno perso contro i Nuggets per 115-103.
    I Bucks sono tornati a giocare bene e vincere, 100-90 contro i Cavs, nonostante l'assenza del gigante greco Giannis Antetokounmpo, ancora dolorante dopo la caduta di ieri.
    Phoenix, capolista della Western, ha piegato 125-117 i Pacers.
    Nelle altre sfide, da segnalare il successo dei Mavericks sugli Orlando Magic per 112-98, quello ai supplementari degli Spurs su Minnesota 1225-122 e quello largo di Portland sui King per 125-99.
    In classifica a est 'c'è al comando Philadelphia, seguita da Boston. A ovest i Suns, poi i Lakers. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie