Sport

Paralimpiadi: nuoto; Gilli, non potevo chiedere di più

Piemontese a quinta medaglia, 'ora mio sogno entrare in polizia'

(ANSA) - ROMA, 30 AGO - "Sono veramente contentissima. Ho aperto questo Tokyo 2020 con una medaglia d'oro e il record paralimpico nei 100 farfalla e lo chiudo adesso con il record paralimpico, del mondo, nei 200 misti. Quindi non potevo chiedere di più". Così Carlotta Gilli, ai microfoni di Rai Sport, dopo la vittoria della sua quinta medaglia alle Paralimpiadi di Tokyo.
    "Ora però - ha aggiunto la ventenne di Moncalieri (Torino) dopo la premiazione - torno a casa e ho un altro grandissimo sogno nel cassetto: io faccio parte delle Fiamme ore, quindi il gruppo sportivo della Polizia di Stato" e vista la possibilità data agli atleti paralimpici di entrare nei corpi, "il mio sogno sarebbe di essere la prima atleta paralimpica ad essere arruolata e diventare effettivamente una poliziotta".
    "E' l'ultima gara, sono contentissima, ho fatto quello che volevo fare - ha spiegato Gilli - sia come prestazione, come classifica, che come tempo". "Volevo fare - ha spiegato - il record del mondo, era un tempo che avevo messo nel mirino, agli europei avevo già fatto un bel tempo però non ero riuscita a realizzare il primato. Adesso ho detto 'qui ho un'altra possibilità, l'ultima e quindi diamo tutto quello che c'è e vediamo cosa ne esce'". In conclusione "credo che quando incomincerò a realizzare il tutto spero di essere già tornata a casa, perché mi arriverà una botta che non mi alzerò dal letto per una settimana". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie