Boom degli smart speaker, Amazon regina

Mercato a +45% nel terzo trimestre, Google perde terreno

Continua a crescere il mercato degli smart speaker, che chiude il terzo trimestre con un incremento del 44,9% a livello globale, a quota 28,6 milioni di unità. Lo riferiscono gli analisti di Canalys, che certificano la frenata di Google (-40%) e un record di Amazon: per la prima volta ha superato i 10 milioni di altoparlanti messi in commercio in un trimestre. Gli stessi ricercatori nei mesi scorsi hanno previsto che il 2019 si chiuderà con oltre 200 milioni di dispositivi attivi nel mondo.

Da luglio a settembre, la compagnia di Jeff Bezos ha consegnato 10,4 milioni di speaker Echo, grazie a un incremento del 65,9% su base annua. Amazon è così arrivata a detenere oltre un terzo (36,6%) del mercato mondiale. A dare slancio alla società, spiega l'analista Jason Low, è l'Upgrade Program introdotto da Amazon, un programma di "trade-in" che offre sconti sull'acquisto di un altoparlante Echo in cambio del ritiro di un vecchio speaker, anche di altra marca, o di un paio di cuffie bluetooth.

Dietro al colosso di Seattle, il podio è composto da due aziende cinesi in un settore - quello degli altoparlanti con assistente vocale integrato - che vede una forte divisione tra Occidente e Oriente. Alibaba (l'omologo asiatico di Amazon) mantiene la seconda posizione con 3,9 milioni di speaker (+77,6%), mentre Baidu ruba il terzo posto a Google grazie a una crescita del 290%, a quota 3,7 milioni di unità.

Google scivola quindi in quarta posizione, per via di un calo del 40% a 3,5 milioni di speaker. Quinta è la cinese Xiaomi con 3,4 milioni (+77,7%). Apple, con il suo HomePod, continua a rimanere fuori dal quintetto di testa.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA