Bitcoin: gemelli Winklevoss non escludono quotazione Gemini

La società dei 'nemici' di Zuckerberg ha asset digitali

I gemelli Winklevoss, i 'nemici' di Mark Zuckerberg divenuti miliardari con il Bitcoin, valutano la possibilità di quotare la loro Gemini Trust, piattaforma di criptovalute, in seguito al ritrovato interesse per le valute digitali. "Lo stiamo valutando e ci stiamo assicurando che sia un'opzione", dice Camron Winklevoss in un'intervista all'agenzia Bloomberg. "Stiamo seguendo il mercato e stiamo discutendo al nostro interno per vedere se per noi ha senso farlo e farlo ora.

Siamo aperti alla possibilità", aggiunge. Il valore del Bitcoin è quadruplicato lo scorso anno, ma resta alta la sua volatilità.

I gemelli sono ex compagni di Zuckerberg a Harvard, hanno fondato Gemini anche grazie ai 65 milioni di dollari ottenuti dallo stesso Zuckerberg nell'ambito della disputa con la quale hanno accusato il fondatore di Facebook di aver rubato loro l'idea di creare un social network. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie