Con telecamera accesa in un meeting online più emissioni CO2

Studio, con pandemia e lavoro a distanza impatto ambientale significativo

Se non è strettamente necessario, meglio spegnere la fotocamera durante i meeting online. L'ambiente ringrazierà. Questo il messaggio che arriva da una ricerca della Purdue University, pubblicata su Resources, Conservation & Recycling.

Secondo lo studio nonostante un calo delle emissioni globali nel 2020, con pandemia e lavoro a distanza vi è ancora un impatto ambientale significativo a causa del modo in cui i dati di Internet vengono archiviati e trasferiti in tutto il mondo.

Solo un'ora di videoconferenza o streaming, ad esempio, emette 150-1.000 grammi di anidride carbonica (tre litri circa di benzina bruciato da un'auto ne emettono più o meno 8.887 grammi), richiede 2-12 litri di acqua e richiede una superficie terrestre che si somma a circa le dimensioni di un iPad Mini.

Ma lasciare la fotocamera spenta durante una chiamata web può ridurre queste impronte di carbonio del 96%. Anche lo streaming di contenuti in definizione standard piuttosto che in alta definizione durante l'utilizzo di app come Netflix o Hulu potrebbe portare a una riduzione dell'86%, secondo le stime dei ricercatori. Il team di studiosi ha raccolto dati relativi a Brasile, Cina, Francia, Germania, India, Iran, Giappone, Messico, Pakistan, Russia, Sud Africa, Regno Unito e Stati Uniti.

La ricerca ha evidenziato che alcuni Paesi hanno segnalato un aumento di almeno il 20% del traffico Internet da marzo. Se la tendenza continuerà fino alla fine del 2021 gli studiosi prevedono che questo aumento dell'uso di Internet richiederebbe una foresta di circa 71.600 miglia quadrate - il doppio della superficie terrestre dell'Indiana - per far fronte al carbonio emesso. L'acqua aggiuntiva necessaria per l'elaborazione e la trasmissione dei dati sarebbe sufficiente invece per riempire più di 300.000 piscine olimpioniche, mentre l'impronta risultante a livello di terreno sarebbe quasi uguale alle dimensioni di Los Angeles.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie