Musei: Franceschini, torna prima domenica gratis "stabile"

A question time, schema decreto inviato a Consiglio Stato

(ANSA) - ROMA, 29 GEN - Dalla loro introduzione sperimentale nel 2014 le domeniche gratis al museo "hanno dato risultati eccellenti". Lo ribadisce in Question Time il ministro della cultura Franceschini che annuncia di aver "inviato al Consiglio di Stato il nuovo schema di decreto" per allargare l'iniziativa a tutte le prime domeniche del mese e renderla stabile.
    L'esperienza di questi anni, spiega il ministro rispondendo all'interrogazione presentata dalle deputate Pd Flavia Piccoli Nardelli e Rosa Maria Di Giorgi , "ha portato nei musei statali italiani oltre 17 milioni di visitatori", anzi, aggiunge, "in alcuni casi è stata festa di popolo, nei musei sono entrate più persone che in una domenica allo stadio". Turisti, certo, "ma anche cittadini e famiglie. L'iniziativa ha funzionato anche perché ha portato al museo persone che pur abitandovi vicino non ci erano mai entrate". Valore pedagogico quindi, sottolinea il ministro, ma anche finanziario: "perché le domeniche gratuite sono state il traino per i giorni successivi, hanno portato nei musei nuovi visitatori paganti".
    Nella passata legislatura, il ministro 5stelle Alberto Bonisoli aveva ridotto l'iniziativa a sei mesi l'anno accordando ai musei la possibilità di scegliere quando applicare la gratuità: un esperimento che secondo Franceschini non ha funzionato, portando anche ad una riduzione del numero complessivo di visitatori dei musei che nel 2019, per la prima volta dopo anni, non è aumentato anzi è calato, seppure di poco. "Sia i numeri, sia l'esigenza di stabilizzazione, che in Italia è importante, mi hanno convinto - conclude il ministro - a confermare la gratuità della prima domenica del mese per tutto l'anno". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie