16:09

Fonti, 2 Cdm su Recovery, domani primo esame poi ok finale

Via libera prossima settimana dopo informativa Draghi a Camere

Chiudi  (ANSA)

gas (ANSA) - ROMA, 22 APR - Il Piano nazionale di ripresa e resilienza sarà oggetto di due diverse riunioni del Consiglio dei ministri. E' quanto si apprende da fonti di governo.
    Un Cdm è previsto - anche se non ancora convocato - per domani, per un primo esame del testo. Lunedì e martedì poi il premier Draghi illustrerà il piano alle Camere, che si esprimeranno con un voto dopo la sua informativa. Solo dopo, tra il 28 e il 29 aprile, dovrebbe esserci il secondo Consiglio dei ministri, per l'esame e il voto finale del Pnrr, prima dell'invio alla Commissione europea, in programma per il 30 aprile. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

16:09

Cei, politica migliore è lontana da populismi e sovranismi

Il card. Bassetti,' non sia assoggettata alla finanza'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 22 APR - La politica "migliore" non può identificarsi con "populismi o sovranismi". Lo ha detto il Presidente della Cei, il card. Gualtiero Bassetti, in un evento con Missio sulla 'Fratelli Tutti' del Papa. "La politica migliore è quella non sottomessa agli interessi della finanza" ma "in grado di porre al centro la dignità di ogni essere umano" e "di assicurare il lavoro a tutti". "Una politica che, lontana dai populismi o sovranismi, sappia trovare soluzioni a ciò che attenta contro i diritti umani fondamentali e che punti ad eliminare ogni forma di esclusione sociale: inedia, pandemie, per non parlare dell'ignobile tratta di esseri umani", ha sottolineato l'arcivescovo di Perugia-Città della Pieve. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

15:49

La Repubblica Ceca espelle altri diplomatici russi

Per bilanciare numero rappresentanti nei due paesi

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - PRAGA, 22 APR - Il ministro degli esteri ceco, Jakub Kulhanek, ha annunciato di voler procedere all'ulteriore riduzione del corpo diplomatico russo a Praga, per bilanciare le presenze dei rappresentanti nei due Paesi. Finora la Repubblica ceca ha espulso 18 diplomatici ritenuti collaboratori dei servizi segreti russi. Mosca ha risposto cacciando 20 cechi. "In seguito all'articolo 11 della Convenzione di Vienna limitiamo il numero dei diplomatici russi a Praga, affinché corrisponda all'attuale numero dei diplomatici cechi presenti a Mosca", ha detto Kulhanek. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

15:43

Clima: Macron, serve accelerare, il 2030 è il nuovo 2050

'Nessuna transizione se non fissiamo prezzo per energia carbone'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - WASHINGTON, APR 22 - "Il 2030 è il nuovo 2050": lo ha detto Emmanuel Macron, sottolineando la necessità di accelerare gli sforzi globali nel suo intervento al summit globale sul clima promosso da Joe Biden. Il capo dell'Eliseo ha sottolineando la necessità di "cambiare completamente il nostro sistema finanziario" e di "utilizzare tutte le leve a nostra disposizione", ossia "innovazione, trasformazione del sistema finanziario, regolamentazione dei prezzi". E in particolare occorre "fissare un prezzo per l'energia legata al carbone", altrimenti non ci sarà alcuna transizione". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

15:41

Ue, domani nuovo parere dell'Ema su AstraZeneca

Kyriakides: 'Sulla seconda dose e sulle fasce di età'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BRUXELLES, 22 APR - "L'agenzia europea del farmaco Ema dovrebbe dare domani un nuovo parere sul vaccino di AstraZeneca". Lo ha annunciato la commissaria europea alla Salute Stella Kyriakides intervenendo al Parlamento europeo.
    "Avremo informazioni sulla seconda dose e sulle fasce di età", ha precisato la commissaria. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

15:26

Angelina Jolie, ho dovuto mettere in pausa carriera regista

Questioni familiari le impediscono di stare via a lungo da casa

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - NEW YORK, 22 APR - Angelina Jolie ha dovuto mettere in pausa la sua carriera da regista. Lo ha rivelato la stessa attrice in un'intervista a Entertainment Weekly in vista dell'uscita del film 'Those Who Wish Me Dead', nel quale è protagonista. La Jolie ha spiegato che adora essere dietro la macchina da presa, ma al momento alcune circostanze non lo rendono possibile.
    "Adoro dirigere film - ha detto - ma si è verificato un cambiamento nella mia situazione familiare che mi impedirà di farlo per alcuni anni. Devo lavorare meno e stare di più a casa.
    Per questo sono tornata a recitare". La Jolie non è scesa nei dettagli, ma è in corso una battaglia legale con Brad Pitt per il divorzio e la custodia dei loro figli. Il suo ultimo lavoro da regista risale al 2017 con 'Per primo hanno ucciso mio padre', film ambientato in Cambogia al tempo delle stragi dei Khmer rossi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



15:24

Garavaglia, preoccupa infiltrazione mafie su turismo

Ministro all'ANSA, ''governo lavora su formule contrasto''

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 22 APR - "L'indagine di Demoskopika sulle infiltrazioni mafiose nel turismo è preoccupante. E' un fenomeno che danneggia pesantemente il comparto composto da imprenditori seri, danneggiati dalla pandemia. Che soffrono così 2 volte il Covid, sugli affari e sulla concorrenza mafiosa. Il governo sta elaborando formule di finanziamento trasparente in grado di sostenere gli operatori colpiti dall'impatto economico del virus, al fine di renderli impermeabili dalla contaminazione mafiosa. La ministra Lamorgese ha chiaro il quadro e credo stia già adottando iniziative volte a frenare questo tipo di infiltrazioni". Così all'ANSA il ministro del turismo Massimo Garavaglia.
    Secondo l'indagine di Demoskopika supera i 2,2 miliardi, di cui quasi il 40% concentrati nel Mezzogiorno, il giro d'affari della criminalità organizzata derivante dall'infiltrazione nell'economia legale del settore turistico. Alla sola 'ndrangheta si attribuisce il 40% del giro d'affari complessivo, e sono quasi 4.500 le aziende a maggior rischio di riciclaggio associato a crisi di liquidità causata dalla pandemia.
    "Il turismo in ginocchio per il Covid fa gola ai sodalizi criminali", dice il presidente di Demoskopika, Raffaele Rio.
    "Oltre il 13% delle imprese del comparto turistico a rischio default a causa del Covid - spiega Rio - potrebbe subire le strategie aggressive di infiltrazione economica della criminalità organizzata. La prolungata emergenza, causata dalla pandemia, ha generato una preoccupante crisi di liquidità rendendo le imprese ancora più vulnerabili all'ingresso nel capitale sociale di ingenti quantità di denaro dei sodalizi criminali che necessitano di un rinvestimento legale ad alto valore aggiunto". E continua: "In questa direzione le mafie provano a piegare gli imprenditori con allettanti strumenti di welfare criminale capaci di garantire la sopravvivenza aziendale, la copertura dei lievitati livelli di indebitamento, una maggiore solidità finanziaria con il loro ingresso nelle compagini societarie fino all'acquisizione totale della realtà imprenditoriale". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

15:19

Turismo nel mirino delle mafie, giro affari 2,2 miliardi

Demoskopika, con crisi Covid 4.500 imprese a rischio riciclaggio

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 22 APR - Supera i 2,2 miliardi, di cui quasi il 40% concentrati nel Mezzogiorno, il giro d'affari della criminalità organizzata derivante dall'infiltrazione nell'economia legale del settore turistico. Lo calcola una ricerca realizzata da Demoskopika elaborando dati ufficiali o da fonti autorevoli che l'ANSA ha visionato in anteprima. Alla sola 'ndrangheta si attribuisce il 40% del giro d'affari complessivo, e sono quasi 4.500 le aziende a maggior rischio di riciclaggio associato a crisi di liquidità causata dalla pandemia. "Il turismo in ginocchio per il Covid fa gola ai sodalizi criminali", dice il presidente di Demoskopika, Raffaele Rio.
    Sono sei i sistemi turistici regionali a presentare i rischi più elevati di infiltrazione criminale nel tessuto economico: Campania, Sicilia, Lazio, Calabria, Lombardia, Puglia. Sul versante opposto, sono quattro le regioni a presentare una minore vulnerabilità, presenti nel cluster delle realtà con un rischio "basso" di infiltrazione economica: Marche, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige.
    Se ammonta a 2,2 miliardi di euro la stima dei proventi della criminalità organizzata derivante dall'infiltrazione economica nel comparto turistico italiano, la parte del leone la fa la 'ndrangheta con un giro d'affari di 810 milioni, pari al 37% degli introiti complessivi. A seguire la camorra con 730 milioni (33%) e la mafia con 440 (20%) e criminalità organizzata pugliese e lucana con 220 (10%). Osservando il livello territoriale emerge, inoltre, che nelle realtà del Mezzogiorno si concentrerebbe il 38% degli introiti criminali, pari a 825 milioni. A seguire il Centro con 515 milioni (23%), il Nord Ovest con 490 milioni (22%) e il Nord Est con 370 milioni (17%).
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



15:04

Lagarde, cruciali politiche bilancio ambiziose e coordinate

I rischi a breve termine sono "ancora orientati al ribasso"

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 22 APR - Rimane cruciale l'orientamento ambizioso e coordinato delle politiche di bilancio. Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, in conferenza stampa osservando che i rischi a breve termine sono "ancora orientati al ribasso", mentre "nel medio termine sono più bilanciati" e i dati segnalano una ripresa dell'Eurozona dal secondo trimestre di quest'anno. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

15:01

Clima: Merkel, cambiare il modo in cui viviamo e lavoriamo

L'appello durante il vertice dei leader mondiali

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - WASHINGTON, 22 APR - E' l'ora di "cambiare e trasformare completamente il modo in cui viviamo e lavoriamo": lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel intervenendo al vertice dei leader mondiali sul clima, ricordando che l'Ue prevede di ridurre del 55% le emissioni entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



Modifica consenso Cookie