Ambulante ucciso, vandalizzata targa

Coperta con vernice nera, ma messaggio viene riscritto

(ANSA) - FIRENZE, 10 NOV - Coperta da ignoti con della vernice nera la targa in ricordo di Idy Diene, il venditore senegalese ucciso a Firenze dall'ex tipografo Roberto Pirrone il 5 marzo 2018, che era affissa sul ponte Vespucci, nel punto esatto dove l'uomo fu ammazzato a colpi di pistola. Lo rende noto Daniela Chironi, ex candidata al consiglio comunale con Firenze Città Aperta, su facebook scrivendo: "L'avete vandalizzata? Noi la rimetteremo". "Qualcuno era così infastidito dalla targa in memoria di Idy Diene da averla coperta con la vernice - sottolinea Chironi postando una foto della targa interamente coperta da vernice nera -. La targa gli era stata dedicata dalle cittadine e dai cittadini antirazzisti e affissa sul Ponte vespucci, nel punto in cui Idy aveva trovato la morte, e diceva così: 'a Idy Diene assassinato da mano razzista'". Sopra la vernice nera che copre la targa in ricordo dell'ambulante senegalese è stato poi riscritto, utilizzando della vernice bianca, il messaggio originario.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere