Covid, il punto in Toscana

Giani:'Vaccini,chiederò priorità per prof'.Risale tasso positivi

(ANSA) - FIRENZE, 11 GEN - Rientro in classe stamani per il 50% degli oltre 166mila studenti delle scuole secondarie superiori che tornano a fare lezione in presenza in Toscana, la più grande delle tre regioni che hanno deciso di non rinviare ulteriormente il ritorno a scuola. Il primo giorno è filato tutto liscio grazie a un piano di ingressi scaglionati, al potenziamento del trasporto pubblico locale e al personale dedicato a gestire eventuali assembramenti. "E' evidente che è rischioso - ha spiegato il governatore Eugenio Giani -, lo so benissimo, però sono anche convinto che se questa esperienza in Toscana funziona e nelle prossima settimana, o nelle prossime settimane, non vi sarà un aumento dei contagi che ci costringe a richiudere, diventerà un messaggio a livello nazionale. Quindi meglio rischiare questo che mettersi nell'apatia di dire per sicurezza aspettiamo la fine del mese, anche perché ho ascoltato molti ragazzi e ormai della didattica a distanza non ne potevano più". Giani ha anche annunciato che riguardo ai vaccini chiederà "che vengano inseriti fra i livelli di priorità anche gli insegnanti".
    Sull'andamento dell'epidemia il report diffuso oggi parla di 379 nuovi casi e 29 decessi in più. In risalita nelle ultime 24 ore il tasso di positività e i ricoveri in Toscana. Intanto focolaio di coronavirus nella rsa Santa Caterina di Prato, con numerosi casi anche tra anziani che erano stati vaccinati. In base ai dati forniti dall'Asl, a seguito di tampone eseguito il 6 gennaio nella struttura si registrano al momento 46 ospiti positivi: di questi, 21 erano stati vaccinati il 30 dicembre scorso. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie