• Ripartizione dei vaccini Pfizer dopo i tagli, a Toscana -36% dosi

Ripartizione dei vaccini Pfizer dopo i tagli, a Toscana -36% dosi

Sei regioni senza tagli, più penalizzate E.R, Lombardia e Veneto

La Toscana avrà un taglio del 36% rispetto alle 29.250 dosi previste, nella distribuzione dei vaccini Pfizer-BioNTech per la prossima settimana. Saranno dunque 10.530 le dosi in meno. E' quanto emerge dalla ripartizione delle dosi (considerate ormai su 6 per ogni fiala e non più 5) resa nota dall'ufficio del Commissario straordinario Domenico Arcuri.

Abruzzo, Basilicata, Marche, Molise, Umbria e Valle d'Aosta sono le uniche regioni che non avranno tagli nella distribuzione. L'Emilia Romagna, Lombardia e Veneto con circa 25mila dosi sono le regioni più penalizzate, poi il Lazio con 12mila e la Puglia con 11.700. Dalla prossima settimana, complessicamente, a fronte delle 562.770 dosi previste, ne verranno consegnate 397.800  (-29%).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie