La storia di Albino Mayom Kuel diventa un film

Medico del Sudan vissuto in Trentino al servizio degli altri

(ANSA) - TRENTO, 16 SET - Alla vita di Albino Mayom Kuel, profugo dal Sudan in Italia negli anni '60, studente di medicina a Padova, per anni medico all'ospedale di Ala e anche consigliere e assessore comunale, è dedicato un docufilm dal titolo "Nero e bianco", scritto da Paolo Tessadri e prodotto dalla Fondazione Museo storico del Trentino.
    Il film, presentato oggi in Provincia a Trento, è stato realizzato con il patrocinio della Provincia autonoma di Trento, dell'Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri, e dei comuni di Ala e Avio.
    "La vita del dottor Kuel - ha detto il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti - è stata una vita spesa per gli altri, per una comunità che dal suo operato ha tratto un grande beneficio". "Un esempio di integrazione perfettamente riuscita, quello di Kuel, anche se leggi e burocrazia ne hanno ostacolato il cammino. Ma il dottore 'venuto dal deserto', che visse fra le montagne non ha mai risposto alle difficoltà con amarezza o risentimento", dice Tessadri.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere