Picchia compagna e figlia, arrestato dai carabinieri

In casa a Trento, processo per direttissima

(ANSA) - TRENTO, 23 OTT - Arrestato a Trento un cinquantenne accusato di avere aggredito in casa la compagna e la figlia e di aver reagito all'intervento dei carabinieri.
    Secondo una prima ricostruzione, l'uomo, infastidito dal comportamento della ragazza, che invece di studiare stava giocando, dapprima l'ha colpita ad un ginocchio con un tablet e, successivamente, ha aggredito la compagna intervenuta in difesa della figlia. I carabinieri, giunti sul posto, sono riusciti a ristabilire la calma ma poi, acquisiti gli accertamenti sanitari sulle condizioni della donna, hanno accompagnato l'uomo in caserma dove è stato trovato in possesso di un coltello. A questo punto l'uomo ha incominciato ad inveire contro i carabinieri, spingendoli ed offendendoli. E' stato quindi tratto in arresto in attesa del giudizio per direttissima previsto per oggi. L'uomo deve rispondere dei reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, maltrattamenti in famiglia, percosse e detenzione di armi.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Videonews Alto Adige-Südtirol

    Vai alla rubrica: Pianeta Camere