Docente UniBz tra guru dell'informatica

Per Acm di New York è tra chi sta ridefinendo l'era digitale

(ANSA) - BOLZANO, 12 DIC - Tra gli scienziati informatici che, secondo l'Association for computing machinery di New York, stanno ridefinendo l'era digitale, c'è anche un professore della Libera Università di Bolzano. Si tratta di Diego Calvanese ed è uno dei 58 informatici nominati nel 2019 dall'Acm per il contributo scientifico dato in diversi settori dell'informatica, tra cui l'intelligenza artificiale, il cloud computing, la computer grafica, la biologia computazionale, la scienza dei dati, la sicurezza e la privacy, l'ingegneria del software, quantum computing e web science.
    Gli Acm "fellow", questo il titolo assegnato a Calvanese, costituiscono un gruppo d'élite che rappresenta meno dell'1% dei membri globali dell'associazione. Gli italiani che nel 2019 sono entrati nel Gotha dell'informatica sono cinque. Calvanese è l'unico - assieme a Elena Ferrari, dell'Università dell'Insubria - a vivere e fare ricerca nel nostro Paese mentre i restanti tre insegnano in atenei degli Stati Uniti.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie