Dal 27 maggio 1 dipendente su 2 torna al lavoro in Provincia

Per il resto del personale sarà invece mantenuto il lavoro agile

(ANSA) - TRENTO, 25 MAG - Da mercoledì 27 maggio un dipendente su due della Provincia di Trento tornerà in ufficio dopo il periodo di emergenza trascorso in smart working.
    Rispetto ad altre realtà, quella trentina ha deciso quindi per il rientro in sede di percentuali più significative di personale, anche se il modello organizzativo indicato - precisa una nota - punta ad evitare comunque la concentrazione di personale all'interno degli uffici.
    Per il resto del personale vale invece il criterio del mantenimento del lavoro agile, secondo alcuni criteri: per i dipendenti sui quali grava la cura di figli fino a 14 anni di età o di qualsiasi età se portatori di disabilità, per dipendenti che fruiscono dei benefici della legge 104, oppure portatori di patologie o che risiedono in comuni diversi e lontani da quelli della sede di servizio.
    "Abbiamo bisogno di uno sforzo collettivo perché se vogliamo che il privato reagisca a questo duro colpo, il pubblico deve metterci altrettanto cuore e coraggio. Il telelavoro è una componente importante di questa strategia, ma non l'unica anche perché se l'emergenza richiede misure immediate e a volte drastiche, i cambiamenti necessitano gestione e gradualità", spiega il presidente, Maurizio Fugatti. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie