Polizia Trento arresta banda di minorenni per spaccio droga

Quattro sono in comunità fuori regione, altri 4 nelle loro case

(ANSA) - TRENTO, 01 LUG - Avevano suddiviso Trento in piazze di spaccio e comunicavano sui social network con i loro clienti, alcuni dei quali, quando non potevano pagare il debito, sono stati anche malmenati. Non si tratta di criminali adulti ma di otto minorenni, tutti nati a Trento e dintorni, la maggior parte dei quali noti al Tribunale dei minori di Trento, per precedenti episodi. Secondo gli inquirenti avevano costituito una banda ben organizzata dedita allo spaccio di hashish e marijuana (di cocaina parlano in alcune conversazioni ma non è stata trovata) e il loro punto di ritrovo, il parco di Canova, nella zona nord della città, era diventato il loro ritrovo ma anche il loro simbolo, tanto che tra loro e i loro clienti, una ventina e per la maggior parte minori, era nota l'espressione "Canova regna".
    All'alba di questa mattina la Polizia di Stato, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Trento, ha eseguito le misure cautelari: quattro degli indagati, tutti minori di diciotto anni oppure appena maggiorenni, sono in una comunità fuori regione e altri quattro hanno l'obbligo di permanenza in casa. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie