Albergatori Alto Adige, persi i mercatini salviamo il Natale

Ottimismo dopo lo screening di massa

(ANSA) - BOLZANO, 23 NOV - C'è cauto ottimismo nel settore turistico altoatesino dopo lo screening di massa. Sulle montagne i cannoni sparaneve sono già in funzione, anche se l'avvio della stagione sciistica è stato rinviato a data da destinarsi. Dopo aver perso l'importante effetto lancio che i mercatini di Natale hanno per la stagione invernale, gli albergatori sperano di poter almeno riaprire per Natale.
    I mercatini di Bolzano, Merano, Bressanone e Brunico ogni anno attirano moltissimi visitatori, 600.000 solo a Bolzano. La ricaduta economica dei cinque mercatini è di 46 milioni di euro.
    Per quanto riguarda invece lo sci, la stagione vera e propria decolla solo a Natale, mentre prima sono soprattutto gli altoatesini a popolare le piste. "Molto dipenderà ora dall'andamento epidemiologico, non solo in Alto Adige, ma anche nelle altre regioni, in Austria e in Germania", spiega Pinzger.
    "Sappiamo che non partiremo con il botto, ma che si tratterà di un avvio graduale", conclude. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie