Frati, buona intenzione Lauro, non modo

"Non si può ridurre scelta radicale nudità a delle paillettes"

(ANSA) - PERUGIA, 5 FEB - "Del gesto e delle parole di Achille Lauro - scrive padre Enzo Fortunato, direttore della rivista San Francesco, in un editoriale - vorrei rispettare la sincerità dell'intenzione". Egli stesso, ricorda, fa riferimento alla celebre scena attribuita a Giotto in una delle storie di S.
    Francesco della basilica superiore di Assisi.
    "Rimane discutibile il modo - sottolinea - e forse il luogo. Non possiamo ridurre quella scelta di radicale nudità e affidamento a Dio che si rivela come padre di ogni uomo a delle paillettes color carne. Forse per questa scena sarebbe stato preferibile il titolo: I Care e altri abiti. Dove è necessaria una coerenza tra i contenuti del testo, le intenzioni e i gesti. La differenza è proprio qui".
    "La prima serata del festival - aggiunge, fra l'altro, padre Fortunato - ci consegna tre 'verità': abbiamo bisogno di senso e significato; abbiamo bisogno di pace; abbiamo bisogno di solidarietà. E se oltre la musica concorrono i fatti tutto è più semplice o se volete più francescano".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie