Appello Card. Dziwisz per reliquia Giovanni Paolo II

"Chi rubato la riconsegni" chiede arcivescovo emerito Cracovia

(ANSA) - SPOLETO (PERUGIA), 25 SET - Dopo la notizia del furto della reliquia di San Giovanni Paolo II in duomo a Spoleto, una telefonata del cardinale Stanisław Dziwisz, arcivescovo emerito di Cracovia, e giunta al vescovo Renato Boccardo.
    Il porporato, che aveva donato la reliquia il 28 settembre 2016, quando era ancora in carica come vescovo della Città polacca, ha espresso al presule umbro e alla Chiesa di Spoleto-Norcia tutta la sua solidarietà "per il grave gesto sacrilego". Dziwisz, che per oltre 40 anni è stato segretario particolare di Karol Woytila, ha assicurato la sua preghiera e condiviso l'appello dell'arcivescovo Boccardo. "Chi ha prelevato la reliquia - ha detto il cardinale - la riconsegni presto al Duomo di Spoleto".
    Dalla Polonia, nella giornata di ieri, sono giunte a Spoleto varie telefonate e messaggi di vicinanza. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie