• Edicolante Città Pieve scherza, per ministro sport presidente pensa a me

Edicolante Città Pieve scherza, per ministro sport presidente pensa a me

Con Mario Draghi accomunati dalla passione per la Roma

(ANSA) - CITTÀ DELLA PIEVE (PERUGIA), 13 FEB - "Il presidente Draghi non ha nominato il ministro allo sport perché in verità sta pensando a me": a scherzare, nella mattinata del giuramento del nuovo Governo è Matteo Stoico, l'edicolante di Città della Pieve dal quale il premier acquista i giornali quando si trova nella sua casa in Umbria. Con il presidente condivide la fede calcistica giallorossa, entrambi sono tifosi della Roma.
    Il giovane edicolante ricorda all'ANSA che spesso si ferma a parlare con Draghi proprio di calcio e in particolare delle vicende dei giallorossi. "Il presidente sa quanto sono competente in materia - dice ridendo e mostrando la maglia con la dedica a Francesco Totti -, se deciderà di nominare in futuro un ministro dello sport mi chiamerà sicuramente".
    Facendosi serio, Matteo si dice convinto che Draghi "possa fare molto bene, di lui mi fido totalmente". Infine, il timore di non avere più con il concittadino illustre un rapporto "normale". "Ora che è presidente del Consiglio - spiega Matteo - temo che non sarò più spontaneo con lui quando entrerà qui, spero di superare la timidezza, perché fare due battute sulla Roma con Draghi è sempre troppo bello". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie