Coronavirus: tamponi 'pit stop' per farmacisti Usl Umbria 2

In 159 si sono sottoposti volontariamente al test

(ANSA) - PERUGIA, 30 MAG - Sono 159 i farmacisti del territorio aziendale dell'Usl Umbria 2 che questa mattina si sono sottoposti volontariamente, a Terni, ai tamponi rinofaringei in modalità pit stop nell'ambito di una campagna di screening promossa dalla stessa azienda sanitaria in collaborazione con gli Ordini dei farmacisti di Terni e Perugia.
    Per il commissario straordinario dell'Usl Umbria 2, Massimo De Fino, si è trattato di "una bella giornata di prevenzione e solidarietà".
    "Questo screening - ha aggiunto - è importante perché i farmacisti sono a diretto contatto con il pubblico, essere essi stessi seguiti dà maggiore sicurezza ai cittadini e maggiore soddisfazione all'opinione pubblica. Inoltre è testimonianza del buon lavoro fatto da parte della Regione. Un esempio ottimale e virtuoso di come il territorio può operare bene".
    In merito alla situazione generale legata al coronavirus, a detta di De Fino "si sta uscendo dall'emergenza sanitaria".
    "Sono molto fiducioso che le cose possano andare bene - ha aggiunto -, ma non dobbiamo abbassare la guardia".
    Soddisfazione per la campagna di controllo dedicata ai farmacisti è stata espressa anche dai presidenti dei due Ordini di Terni e Perugia, rispettivamente Andrea Carducci e Filiberto Orlacchio. "Una grande opportunità non solo per i farmacisti, ma per la collettività" ha detto il primo. "Rendere sicure le nostre farmacie rende sicuro anche il servizio che si offre" ha aggiunto il secondo. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie