Rifiuti, Vda quintuplica ecotassa

Con un emendamento alla legge sul Bilancio regionale

"Vogliamo introdurre in legge limitazioni per tutelare e disincentivare l'arrivo di rifiuti da fuori Valle. Limitazioni che abbiamo concretizzato da un lato con un aumento dell'ecotassa per i rifiuti provenienti dalle altre Regioni, passando da 5 a 25 euro, con un aumento del 500 per cento che è il massimo consentito dalla legge statale". Così l'assessore all'Ambiente, Albert Chatrian, spiega le ragioni della riparametrazione dell'ecotassa contenuta in un emendamento alla legge di Bilancio regionale. L'obiettivo è mettere i primi vincoli all'accettazione di rifiuti speciali provenienti da altre regioni.
    "Abbiamo anche individuato nuovi criteri - aggiunge - per limitare la possibilità di conferimento nelle discariche da chi arriva da altre regioni. Ed è stato inserito in legge che sarà la Giunta regionale, attraverso una delibera, a individuare i rifiuti, soggetti a caratterizzazione, derivanti da processi industriali, il cui conferimento è vietato nelle discariche per rifiuti inerti".

 "Abbiamo anche individuato nuovi criteri - aggiunge - per limitare la possibilità di conferimento nelle discariche da chi arriva da altre regioni. Ed è stato inserito in legge che sarà la Giunta regionale, attraverso una delibera, a individuare i rifiuti, soggetti a caratterizzazione, derivanti da processi industriali, il cui conferimento è vietato nelle discariche per rifiuti inerti". "Queste scelte - conclude Chatrian - sono state condivise da tutte le forze di maggioranza e ora saranno approvate dal Governo regionale. Siamo convinti e consapevoli che la nostra maggiore ricchezza è l'ambiente. L'azione amministrativa e politica sarà quindi dedicata a mettere in campo atti formali destinati a parametrare e vincolare ogni attività in cui si può intravvedere un pericolo per il territorio".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere