Denunciato poliziotto 'abusivo'

Questura Aosta, palette e auto con lampeggianti senza permesso

La polizia di Stato ha denunciato per il reato di possesso di segni distintivi contraffatti Marco Mirabello, di 33 anni, di Pont-Saint-Martin. In base alle indagini della squadra mobile, diretta dal commissario capo Eleonora Cognigni, in qualità di presidente dell'Associazione europea operatori polizia - Valle d'Aosta "avrebbe svolto abusivamente - fa sapere la questura in una nota - attività di sicurezza pubblica e viabilità stradale". In dettaglio, nel 2019 aveva formalizzato alla divisione amministrativa della questura la richiesta di approvazione del regolamento della sua associazione ma "mancando i presupposti previsti dal Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, è stato destinatario di un provvedimento di diniego".

"Veto forzoso" -  "La Questura della Valle d'Aosta ha voluto porre un veto forzoso sulla nostra Associazione europea operatori polizia, millantando la nostra esercitazione di attività di pubblica sicurezza senza autorizzazioni in ambito delle manifestazioni. La nostra associazione opera dal 1995 in Italia per il quale ha avuto, da parte del Consiglio di Stato, l'autorizzazione a procedere con divise e fregi riportando il nome per esteso o abbreviato su di esse". Lo scrive, in una nota, Marco Mirabello, presidente dell'Associazione europea operatori polizia, denunciato dalla polizia per possesso di segni distintivi contraffatti. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie