Comuni: aggressione verbale a Centoz, solidarietà Celva

Manes, "occorre capire che non viviamo in una giungla"

   Il sindaco di Aosta, Fulvio Centoz, ha subito oggi una aggressione verbale in piazza Chanoux, dove si stava svolgendo una manifestazione organizzata dai sindacati a tutela dei dipendenti Vivenda. Un uomo, non legato alla protesta dei lavoratori, ha provato ad avvicinarsi al primo cittadino inveendo, ma è stato tenuto a distanza dai poliziotti della Digos.
    "A nome di tutti i sindaci valdostani, esprimo solidarietà e sostegno al primo cittadino di Aosta, Fulvio Centoz, che è stato oggetto di un'inqualificabile e gravissima aggressione verbale", commenta Franco Manes, presidente del Celva.
    "Capiamo il disagio sociale e economico che tanti cittadini stanno patendo - prosegue Manes -, ma l'educazione, il rispetto degli altri e la capacità di dialogo devono sempre esserci. La violenza, anche quella delle parole, va sempre stigmatizzata e le Istituzioni devono fare la loro parte per sensibilizzare le persone e far rispettare le regole, nel mondo reale, ma anche in quello virtuale. Troppo spesso leggiamo commenti indicibili, certi personaggi dovrebbero comprendere che non vivono in una giungla".
    "Per questo motivo - aggiunge il presidente del Celva - porteremo all'attenzione della prossima Assemblea degli enti locali il confronto sul 'Manifesto della comunicazione non ostile', quale impegno di responsabilità condivisa e per favorire comportamenti rispettosi e civili in rete". 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie