Colata detritica, isolati 40 escursionisti a Ollomont

Fango e pietre da Mont Velan. Sindaco, strada riapre entro sera.

Il villaggio di Glassier, a Ollomont, è isolato a causa di una colata detritica - scivolata dalle pendici del Mont Velan - che da stamane ha invaso la strada comunale. "Ci sono 30-40 escursionisti che devono scendere a valle, ora sono in attesa al bar. A breve prevediamo di riaprire la strada e di farli evacuare", spiega il sindaco, Joel Creton. Glassier, che si trova in fondo alla vallata, è infatti punto di partenza di diversi itinerari di trekking. La strada è invasa dal fango e dalle pietre ma non sono stati registrati altri danni, salvo quelli a un'auto che si trovava parcheggiata.
    I detriti portati dal torrente Berruard avevano invaso anche la strada poderale di By, che si trova più a monte e che conduce ad alcuni alpeggi. "E' già stata riaperta e durante la notte, dalle 21 alle 7, sarà di chiusa per precauzione", aggiunge il primo cittadino.
    Sul posto stanno intervenendo i tecnico della Struttura assetto idrogeologico dei bacini montani dell'assessorato regionale alle Opere pubbliche. Tra le cause della colata detritica, spiega il responsabile, Valerio Segor, "l'innalzamento delle temperature di oggi" con la fusione sia del "nevaio nella parte alta del bacino" - che è andato a saturare il torrente - sia delle neve "portata dall'ultima perturbazione", a quote anche di 2.200 metri. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie