Operaio morto ad Allein, procura nomina due consulenti

Dovranno chiarire dinamica dell'incidente

La procura ha affidato una consulenza tecnica per ricostruire la dinamica dell'incidente sul lavoro in cui ha perso la vita Luigi Claudio Campi, di 46 anni, di Ceriano Laghetto (Monza Brianza). L'operaio caduto il 4 settembre nella vasca di una centrale idroelettrica ad Allein durante dei lavori di manutenzione.
    Il pm Francesco Pizzato ha nominato come consulenti di parte gli ingegneri torinesi Fabrizio Mario Vinardi e Simone Cipriani. La perizia ha l'obiettivo di verificare se vi siano dei profili di colpa nell'installazione e nella manutenzione del macchinario.
    Nei giorni scorsi, il pm aveva già iscritto nel fascicolo degli indagati Gianfranco Marten-Perolino, 83 anni, di Aosta, presidente della cooperativa Forza e luce difeso dall'avvocato Marisella Chevallard, e Alberto Sale, 50 anni, nato a Milano - assistito dall'avvocato Valeria Fadda - consigliere di amministrazione, con delega in materia di sicurezza, della Api spa di Rozzano (Milano), società per la quale lavorava la vittima.
    In base a una prima ricostruzione degli inquirenti, Campi stava cambiando la guarnizione del pettine che serve a rimuovere i detriti accumulati sulla griglia all'ingresso della vasca, in quel momento vuota. Si trovava in piedi su un rialzo quando il pettine è caduto, facendolo precipitare nel bacino da un'altezza di circa dieci metri.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie