Covid: in Valle d'Aosta consentiti spostamenti tra comuni

Lo prevede un'ordinanza del presidente Erik Lavevaz

Spostamenti consentiti dalle 5 alle 22 su tutto il territorio regionale, Aosta compresa: è quanto prevede un'ordinanza del presidente della Regione Valle d'Aosta, Erik Lavevaz, a seguito dell'Ordinanza del Ministro della Salute che pone la Valle d'Aosta in zona arancione.
    "Come disposto dal nuovo Dpcm - si legge in una nota della Regione - la zona arancione comporta la sospensione delle attività dei servizi di ristorazione fra cui bar, pub, ristoranti e gelaterie. Sono invece consentite la vendita da asporto dalle 5 alle 22 e la consegna a domicilio, senza limiti di orario soltanto per le attività di ristorazione. Per i bar, l'asporto è consentito fino alle ore 18". "Si rammenta - prosegue - che sono vietati gli assembramenti in prossimità dei locali, così come il consumo di alimenti o bevande sul posto e in prossimità dei locali".
    Per quanto attiene le attività sportive e motorie all'aperto "è possibile svolgerle purché nel rispetto della distanza di sicurezza personale: tra le attività consentite figurano anche lo sci alpinismo e le ciaspolate". In Valle d'Aosta le istituzioni scolastiche di secondo grado proseguiranno l'attività in presenza al 50%, ripresa l'11 gennaio.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie