Droga: furti e spaccio ad Aosta, quattro condanne

Giro di stupefacenti con epicentro in un bar del quartiere Cogne

Il gup di Aosta ha condannato quattro persone al termine del processo con rito abbreviato seguito all'operazione antidroga che, nel giugno 2020, aveva portato la polizia a sgominare una presunta attività di spaccio di stupefacenti (marijuana e cocaina) che ruotava soprattutto attorno al bar Nord di via Giorgio Elter, nel capoluogo valdostano.
    Al termine del processo con rito abbreviato sono stati inflitti: un anno e sei mesi di reclusione e 1.000 euro di multa ad Angelo Lombardi (furto aggravato, tentata rapina impropria, detenzione illecita di stupefacenti), un anno e quattro mesi di reclusione e 800 euro di multa a Simone Lombardi (furto aggravato, detenzione illecita di stupefacenti), quattro mesi di reclusione e 200 euro di multa alla loro madre, Angelina Angiulli (tentata rapina impropria), sei mesi di reclusione e 800 euro di multa ad Mohamed El Yousefy (detenzione illecita di stupefacenti).
    Secondo gli investigatori, i reati di furto e rapina impropria erano funzionali a ottenere denaro per l'acquisto dello stupefacente in Piemonte e Lombardia da rivendere poi ad Aosta.
    Le indagini della squadra mobile della questura di Aosta sono state coordinate dal pm Luca Ceccanti. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie