Prima riunione del 2021 per Assemblea valdostana

Convocato il 13 e 14 gennaio

La nomina della Commissione regionale per i procedimenti referendari di iniziativa popolare e dei componenti di parte regionale in seno alla Commissione paritetica sono al centro della prossima riunione del Consiglio regionale della Valle d'Aosta, convocato mercoledì 13 e giovedì 14 gennaio 2021.
    In merito all'attività ispettiva, sono state iscritte 12 interrogazioni, di cui 9 da parte del gruppo Lega Vallée d'Aoste per chiedere notizie su: coinvolgimento nell'organizzazione dell'emergenza Covid delle organizzazioni sindacali e dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza; eventuali risvolti dell'inchiesta della procura di Cuneo su presunti reati patrimoniali che coinvolgono ex amministratori di società partecipate della Regione; proposta di un percorso alternativo per lo svolgimento in Valle d'Aosta di una tappa del Giro d'Italia 2021; problematiche inerenti l'evasione delle richieste di accesso civico generalizzato; procedura di assunzione a tempo indeterminato presso il Conservatorio della Valle d'Aosta in vacatio del direttore amministrativo; analisi dei dati relativi ai decessi avvenuti a causa del Covid-19; casistiche di decadenza dell'antico diritto di prelievo e di utilizzazione dell'acqua pubblica ad uso produzione di forza motrice; predisposizione di bandi per fornire supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche; offerta di lavoro per operatori del 118 dell'Usl della Valle d'Aosta pubblicata da una società multinazionale francese.
    Tre interrogazioni sono invece a firma del gruppo Pour l'Autonomie: la prima riguarda la realizzazione di protezioni sui ponti di Avise, Introd e Châtillon per impedire atti anticonservativi; la seconda l'attivazione di un servizio di accoglienza residenziale genitore-bambino; la terza la valutazione delle procedure di gara nel settore dell'edilizia espletate nel 2019 e 2020 in termini di partecipazione di aziende valdostane. Inoltre sono state iscritte 23 interpellanze, 17 del gruppo Lega Vallée d'Aoste e sei del gruppo Pour l'Autonomie.
    Infine, il Consiglio esaminerà cinque mozioni a firma del gruppo Lega Vallée d'Aoste in merito a: organizzazione di un programma di sopralluogo per verificare lo stato di abbandono di alcuni immobili di VdA Structure; inclusione dell'ingresso all'Area Megalitica nel biglietto cumulativo per la visita ai siti archeologici della città di Aosta; posizionamento dell'indicazione "Parco Naturale Mont Avic" sui cartelli autostradali delle uscite di Verrès e Pont-Saint-Martin; avvio di un'interlocuzione con il Ministero della Giustizia per assicurare alla Regione un dirigente penitenziario a tempo pieno e in pianta stabile presso la casa circondariale di Brissogne; realizzazione di indagini sul personale del comparto sanità volto a rilevare il benessere organizzativo e la condivisione del sistema di valutazione. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie