Agricoltura:Lega-P.autonomie, Vda riconosca fattorie sociali

Presentata proposta di legge

(ANSA) - AOSTA, 15 GEN - Riconoscere in Valle d'Aosta le fattorie sociali e promuovere l'agricoltura sociale come mezzo di inclusione di soggetti svantaggiati, di abilitazione e riabilitazione di persone con disabilità. E' questo l'obiettivo della proposta di legge depositata in Consiglio regionale dai gruppi Lega Vallée d'Aoste e Pour l'Autonomie.
    Tra le iniziative previste dal progetto di norma figurano l'inserimento socio-lavorativo dei disabili, esperienze educative, assistenziali e formative e azioni per favorire forme di benessere personale e relazionale, destinate a minori (agri-asili, agri-nidi, centri per l'infanzia) e ad adulti e anziani (alloggi sociali e comunità residenziali).
    "Con questa legge - spiega Andrea Manfrin, capogruppo della Lega Vallée d'Aoste -l'agricoltura diventa esperienza di vita, formazione, orientamento, socializzazione e crescita personale per i giovani che hanno bisogno di scoprire la fiducia in se stessi, esplorare nuove opportunità, sentirsi responsabilizzati, vedere i risultati del proprio lavoro ed entusiasmarsi per i risultati raggiunti". Secondo Marco Carrel, capogruppo di Pour l'autonomie "l'agricoltura di montagna deve tornare ad avere la giusta considerazione, soprattutto in questo difficile momento sociale. Questa legge che oggi presentiamo ha un obiettivo molto chiaro: riconoscere all'agricoltura un ruolo di inclusione, di condivisione, di crescita e perché no di agevolazione della mediazione tempo-famiglia". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie