Covid: prime misure anticrisi Valle d'Aosta in Defr

Aggravi, rischio che sia solo esercizio di stile

Le prime misure regionali per fronteggiare la crisi economica generata in Valle d'Aosta dalla seconda ondata Covid saranno inserite nel Documento di economia e finanza (Defr) di prossima presentazione. E' quanto ha anticipato l'assessore alle Finanze Carlo Marzi in Consiglio regionale, in risposta a un'interpellanza presentata da Stefano Aggravi (Lega Vda). "Entro il 28 febbraio stiamo lavorando per l'approvazione del Documento di economia e finanza, al cui interno verranno inseriti i primi interventi inerenti al Covid", ha spiegato Marzi.
    "In parallelo, stiamo lavorando al rendiconto 2020, da approvare entro il 30 aprile, - ha aggiunto - così da avere a disposizione l'avanzo di amministrazione che risulta essere la fonte finanziaria alla quale attingere per poter iniettare nel tessuto economico valdostano i fondi necessari per far fronte alla crisi senza precedenti che la Valle d'Aosta sta incontrando. Questo processo, partito subito dopo l'approvazione del bilancio, permetterà di avere fondi disponibili nel minor tempo possibile".
    Secondo Aggravi "il Governo regionale ad oggi non ha dato corso alla presentazione di alcun pacchetto di misure economiche; ha solo rimandato ogni decisione all'approvazione dell'assestamento del bilancio" e "il Defr rischia di essere un esercizio di stile, invece speriamo che sia un documento concreto, di contenimento della situazione attuale".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie