Vaccini: Lega Vda, scelta Palaindoor contro ogni logica

'Altre mille soluzioni potevano essere trovate'

"Con tutti gli immobili inutilizzati di cui l'Amministrazione regionale dispone e che possono essere destinati" alla vaccinazione "si sceglie di utilizzare la struttura del Palaindoor a tale scopo. Un gesto che dimostra il fatto che, chi governa la Regione, non abbia la men che minima idea di cosa stia facendo". Lo scrive oggi, in una nota, la Lega Vallée d'Aoste.
    "La situazione del Palaindoor, - ricorda - che non è ad oggi ancora in possesso del Certificato di prevenzione incendi, è stata denunciata dalla Lega in Consiglio comunale ad Aosta sin dal 2015 presentando numerose iniziative. Nonostante ciò, nulla è stato fatto e siamo arrivati alla gravissima situazione odierna".
    Secondo la Lega "invece di trovare, come era stato promesso in Consiglio regionale, delle soluzioni tampone con l'obiettivo principale di evitare che i nostri ragazzi, già così martoriati dalla pandemia, debbano anche smettere di fare attività sportiva, la Giunta regionale decide, contro ogni logica di buonsenso e dimostrando di non avere idea di quali siano le priorità per la nostra società, di utilizzare proprio questo immobile per la campagna vaccinale quando altre mille soluzioni si sarebbero potute trovare". 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie