Vaccini: Lavevaz, Palaindor sarà utilizzato per 5-6 mesi

Baccega, sei mesi non basteranno

Il Palaindoor di Aosta sarà utilizzato come centro di vaccinazione anti-Covid per 5-6 mesi.
    Lo ha assicurato oggi il presidente della regione Erik Lavevaz, rispondendo in Consiglio regionale a una interrogazione del gruppo Pour l'Autonomie. "Sono certo - ha detto - che non ci saranno ritardi a causa dell'utilizzo della struttura per cinque o sei mesi come centro vaccinale: il Comune deve ancora fare progetti per gli adeguamenti, e poi si procederà agli appalti".
    Secondo il presidente della Regione la struttura sportiva "è stata individuata come la più adeguata dopo tanti confronti con altre possibilità". La scelta di collocarvi il centro vaccini "non è stata fatta a cuor leggero: soprattutto, si è tenuto conto del fatto che per il Palaindoor la chiusura era già prevista al 31 dicembre e poi slittata al 31 marzo; un periodo, questo, volto non alla prosecuzione delle attività ma allo sgombero dei locali e all'individuazione di alternative", ha proseguito Lavevaz.
    Secondo il consigliere Mauro Baccega (Pour l'autonomie) "con tutto quello che sta succedendo e con l'incertezza dell'evolversi della pandemia, per le vaccinazioni cinque o sei mesi non basteranno. Con questa mossa avete bruciato tutto il capitale di fiducia che il mondo dello sport vi aveva affidato.
    Non avete sentito i rappresentanti, le associazioni, le federazioni, vi siete riuniti senza coinvolgerli, e avete trovato soluzioni di solo precariato".    

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie